Piace dove sei finito?

Dov’è finito il Vecchio Piace? È un dato di fatto, l’ultimo anno è solo il capolinea (si spera) di un’epoca di crisi generale del Piacenza Calcio che perdura ormai da qualche anno. Molti tifosi, in cui si riconosce anche il sottoscritto, sono rimasti delusi dagli ultimi insuccessi dei biancorossi, che a mio avviso cominciano con la fine del triennio di Iachini.

Tutto comincia nel 2007, anno che segue i play-off sfiorati dopo il quarto posto guadagnato dai ragazzi di Iachini dietro Juventus, Napoli e Genoa, con più di dieci punti di distacco da questi ultimi. La squadra, infatti, comincia ad indebolirsi e non di poco: se ne vanno Coppola, Campagnaro, Nocerino e Cacia. La scelta del tecnico Remondina, affiancato per motivi di patentino da Secondini, è la ciliegina sulla torta di una stagione a dir poco insoddisfacente. Le aspettative si ridimensionano  così in modo brusco, passando da una promozione in Serie A, che aveva lasciato a tutti una reminiscenza affascinante, alla salvezza nella serie cadetta. L’inizio di campionato è disastroso, tanto che dopo undici giornate Remondina viene esonerato per lasciare il posto a Somma che riesce a centrare la salvezza. Non è da nascondere, i tifosi si aspettano di più dalla squadra, ma per un anno va bene così, si pensa subito al successivo. Continua a leggere